Tag: #partitodemocratico

METTIAMOCI IN CAMMINO

METTIAMOCI IN CAMMINO

Il centrosinistra oggi più che mai ha bisogno, soprattutto di fronte all’emergere dei populismi e delle destre che agitano l’odio sociale, della determinazione e della forza propositiva di un leader come Matteo Renzi. Ecco le ragioni del mio sostegno alla sua mozione.

PRIMARIE PD 2017 – istruzioni per l’uso

PRIMARIE PD 2017 – istruzioni per l’uso

Come si vota domenica 30 aprile?   DOMENICA 30 APRILE si svolgerà il più grande appuntamento dedicato alle primarie nel nostro paese, in cui si sceglierà il Segretario del Partito Democratico nonchè prossimo candidato Premier alle elezioni politiche. Si possono muovere molte critiche al PD, alcune volte anche a ragione, ma alla fine il dato oggettivo è […]

La rabbia e l’algoritmo

La rabbia e l’algoritmo

Il punto è che è arrivato il momento di prendere sul serio il Movimento 5 Stelle. Ci siamo illusi per troppo tempo che si trattasse di un fenomeno residuale, destinato prima o poi ad essere riassorbito, magari anche grazie all’avvento di una nuova generazione capace di spezzare l’incantesimo paralizzante del ventennio berlusconiano.

LE SFIDE DEL PD – RIFLESSIONE A FREDDO

LE SFIDE DEL PD – RIFLESSIONE A FREDDO

In un paese in cui non si dimette mai nessuno, ho apprezzato la coerenza di Matteo Renzi, che un’ora dopo la chiusura dei seggi ha ammesso la sconfitta, attribuendola in primo luogo a sé stesso, e si è dimesso. Ora il Partito Democratico ha tre sfide davanti a sé.

INCONTRO REFERENDUM COSTITUZIONALE – 4/11/2016

INCONTRO REFERENDUM COSTITUZIONALE – 4/11/2016

Venerdì 4 novembre, nel salone di Via Luserna di Rorà 8, alle 21, ci incontriamo per discutere di Referendum e Riforma costituzionale con Roberto COCIANCICH e Roberto REGGI. L’ingresso è libero e l’occasione è ottima per invitare amici e conoscenti interessati ad informarsi sul tema!

IL MIO Sì

IL MIO Sì

Abbiamo oggi la possibilità, offertaci tramite lo strumento di coinvolgimento più ampio e diretto che la nostra democrazia ci mette a disposizione, di scegliere fra due visioni del nostro paese e dell’impianto delle nostre istituzioni. Se il nostro interesse primario è quello di realizzare le riforme e le leggi di cui l’Italia ha bisogno per essere un paese competitivo e in crescita, allora questa occasione è centrale e non dobbiamo lasciarcela sfuggire.